giovedì 23 agosto 2012

Connessioni

 In alcuni momenti favorevoli delle nostre vite, capita che ci arrivino stimoli e suggerimenti precisi dalla realtà attorno a noi, letture che si vanno ad acciambellare esattamente sul nostro percorso e lo descrivono, lo ampliano, lo spiegano meglio.
In questi ultimi giorni ho scoperto per caso un bel blog, Moon Woman Rising, che é centrato su alcuni aspetti chiave: lo spirito femminile, legato alla ciclicità lunare; il vivere secondo lo scorrere delle stagioni; la ricerca della gratitudine come momento di chiarezza interiore; la relazione con tuttò ciò che circonda nella natura, a partire proprio dalla luna e dai suoi movimenti.
Sto trovando molta pace leggendo qua e là articoli di questo blog, che risuonano in me in modo forte: molte cose scritte lì non le conosco, ma le vorrei approfondire.
Molte altre invece fanno ormai parte della mia vita quotidiana: la ricerca delle piccole cose, la stagionalità, la creatività come mezzo di espressione.



Sto leggendo poi anche questo libro, "Un eremo non é un guscio di lumaca", scritto dalla teologa eremita Adriana Zarri, che in questo scritto raccoglie molti suoi articoli in cui racconta la vita nel suo eremo dove vive come monaca, coltivando la terra e allevando gli animali.
Il suo scrivere é insieme leggero e profondo, come lo sono tutti i concetti guida: molto elementari, ma proprio per questo molto veri.
Il lavoro concreto nell'orto e nella stalla come luogo di incontro di una spiritualità grande, come preghiera continua, luoghi eletti per sperimentare lo stupore, la meraviglia dei fiori, degli animali, delle stagioni, del silenzio, della solitudine.
 Il pregio di questo libro per me é di riuscire a spiegare molto meglio di quanto possa fare io qui, e di quanto io riesca a spiegare a me stessa, il valore e l'importanza di concetti semplici come la sobrietà, il contatto con la terra, la scelta del tempo rispetto al profitto.
Leggere questo libro é come veder messo per scritto esattamente quello che penso e che cerco di vivere ogni giorno, ma con più chiarezza espositiva.

 Succede così che due donne completamente diverse, una teologa italiana ed una blogger statunistense, mi trasmettano lo stesso chiaro messaggio.
Sono commistioni belle, in cui il concreto si mischia alle parole lette e a vicenda si illuminano di nuovo significato.
Allora passare un pomeriggio nel bosco con i miei cugini ad esplorare, trovare piume di picchio e ghiandaia, scoprire cervi volanti vivi in un grande tronco d'albero, sfamarci di more selvatiche e di prugne selvatiche direttamente dalle piante, non é più solo molto strano per tutto il mondo circostante, ma anche prezioso.
Lo sapevo già, ma leggerlo da altre parti, con altre parole, mi conferma che non sto sbagliando:
 il magico é qui, negli occhi dei bambini e nelle loro mani che intrecciano ghirlande di edera, tocca a noi ritrasformaci costantemente in piccoli e semplicemente vivere, riappropriarci del nostro spirito profondo.
Lasciare spazio alla vita vera;
 lasciare spazio ai giorni pieni di relazioni, di creatività, di preghiera e di incontro.

Buone giornate a tutti voi!
Cosa state leggendo di interessante?

7 commenti:

  1. vediamo... sto leggendo taaaanti libri per il corso di doula :) e ave mary della murgia, in cui si parla della figura della donna nel cattolicesimo.

    donne su donne anche qui da me, ma anche io sono in questo momento di riscoperta potente della mia femminilita' e della sua importanza. e questo sta portando grandi cambiamenti in me :)

    ti abbraqccio daniela

    sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come va il corso???
      Sono curiosa, dammi notizie!
      :-) un abbraccio grande!

      Elimina
  2. E' una sorsata di acqua fresca questo post... per me sono giorni "critici" (dove crisi, però, ha la sua vera accezione "positiva") e le tue parole mi aiutano a leggere meglio la bussola.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta se queste parole possono essere un po' d'aiuto.Anche io in quest'ultima settimana sono stata giù di tono e con tante domande in testa, sarà la fine dell'estate o il troppo caldo, non so, ma anche io sto cercando di dirigere meglio la mia bussola :-)

      Elimina
  3. sto leggendo Introduzione alla Permacultura di Mollison.... quest'nno è il mio anno verde.... voglia di cambiare e così ho coinvolto un pò tutti i progetti che con l'associazione facciamo per i bimbi e gli adulti. Chissà!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bei progetti devono essere!! :-)

      Elimina
  4. ciao, nella casa di nacimiento che frequentavo a Lima, organizzavano anche corsi sugli argomenti che tratta il blog che segnali, e me lo leggerò con molto interesse. Io invece ho applicato il metodo contraccettivo basato sulle fasi lunari, prima di usare la spirale, e non ho avuto sorprese... pensare che ci sembra quasi magia qualcosa che invece era così naturale per le popolazioni più antiche....la conosci suor Juana Ines de la Cruz ? essendo donna e molto colta, non le permettevano studiare e così lei apprendeva dalla natura e diceva che pure cucinando si può studiare la Natura... lei diceva che la Natura era la sua scuola

    RispondiElimina

Grazie per ogni tuo commento :-)