giovedì 7 marzo 2013

Piccole cose con grande amore



 A volte mi succede di essere sopraffatta di fronte a quanto c'é da fare, perché vorrei realizzare sempre di più e sempre meglio.
Finire di scrivere il mio libro di racconti.
Promuovere i miei progetti fotografici.
Iniziare a studiare e dare i nuovi esami all'università.
Creare iniziative per i giovani qui in città.
Educare nuovi cittadini migliori.
Spesso mi mancano il tempo e le energie per realizzare questi e altri progetti, mi sembra di fare poco, di stare concludendo nulla.Vedo affastellarsi le idee, buone, che però rimangono solo in mente o sulla carta e allora ecco le settimane più difficili, dove arriva la malinconia, a volte lo sconforto, perché vedo attorno a me tante iniziative importanti e belle da realizzare senza però riuscirci.
Vorrei sempre cambiare il mondo, sogno imprese grandiose e vaste.
Quando non riesco, mi sento piccola piccola.
Poi per fortuna, ci sono messaggi che mi arrivano, da frasi che trovo.Una in particolare, é stata nella mia mente tutta questa settimana, é una frase che conosco bene ma che a volte dimentico.
"Non possiamo fare grandi cose, solo piccole cose con grande amore" Madre Teresa di Calcutta
Allora, tutta la prospettiva si rovescia e laddove vedevo dubbi e incertezze, si spalanca una realtà di infinite possibilità.
Qualsiasi azione che noi compiamo, sia anche minima, di fatto cambia il mondo.
Con ogni nostra piccola azione quotidiana, noi manipoliamo la realtà, noi possiamo essere cambiamento.
Scegliendo il bene, il giusto, il servizio, possiamo in ogni istante avere un impatto positivo attorno a noi.
Non é mica la scoperta dell'acqua calda, ma spesso io viaggio sulle mie nuvole immaginarie, sognando epiche azioni che però non riesco a realizzare, almeno non nell'immediato, e l'incapacità di agire mi rende pensierosa.
Invece, se rifletto che ogni azione é potente in sè, quando mi ricordo di essere luce in ogni cosa che faccio, tutto risulta più accessibile.
Non posso cambiare la realtà dell'insegnamento in Italia, nè risolvere ogni situazione di disagio sociale in città in un giorno, nè pensare di diventare un grande fotografo in un battibaleno, però posso lo stesso essere cambiamento positivo.
Entrare in classe sorridendo.
Scegliere di comprare dei fiori da una vecchietta al mercato.
Andare a ritirare il kit per la raccolta differenziata in comune.
Dedicare più attenzione a mio marito quando torna dal lavoro.
Spendere qualche minuto per scrivere un'email o un messaggio ad un amico.
Fare attenzione agli sprechi in casa.
Andare a trovare qualcuno che non vedo da tempo.
Scegliere di supportare un piccolo artigiano.
Salutare più cordialmente quelli che incontro.
Ogni momento quotidiano, ogni azione, sono allora occasione di cambiamento buono, che se incessante e perseverante porterà a risultati maggiori.
Voglio sempre cambiare il mondo tutto intero, senza ricordarmi che il mondo si cambia partendo dalla porta di casa mia.
Quando lo faccio, la gioia é grande, niente la può scalfire.
Il mio cuore esulta di gratitudine profonda, di riconoscenza, da trasmettere e allargare un centimetro alla volta.

17 commenti:

  1. le piccole cose fatte con grande amore hanno cambiato e cambiano il mondo.
    però spesso ce lo dimentichiamo (o, almeno, io lo faccio)
    grazie di avermelo ricordato tu.

    (posso aggiungere "e pensa se mai avrai dei figli!!!!")

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io a volte lo dimentico, perché vivere con intenzione e concentrazione é faticoso, ma ripaga anche di ogni sforzo

      Elimina
  2. Le tue parole sono l'espressione dei miei pensieri in questo periodo..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere sapere che anche altri la pensano come me, é una bella cosa, grazie :-)

      Elimina
  3. Ogni cosa, pur piccola che sia, ma se fatta con amore, può cambiare il mondo... d'altronde non è la singola goccia che fa l'oceano?
    Bella la frase di Madre Teresa, la copio per tenerla bene in mente...
    buon fine settimana,
    Amalia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buon fine settimana a te Amalia e grazie per il tuo commento!

      Elimina
  4. Daniela, nel tuo piccolo fai tantissimo!
    Quando entro qua sembra di leggere uno di quei blog americani che seguo con piacere, di persone che vogliono cambiare le cose e modificano il loro stile di vita in nome dei propri ideali. Ma loro vivono in un paese che è più speranzoso del nostro, sia perché gli americani tendono a pensare sempre in grande e poi perché la loro situazione economica sicuramente non è in crisi come la nostra. Leggere parole di ottimismo (nel senso di voler far qualcosa di concreto per cambiare le cose) scritte da un'italiana in un momento difficile per il nostro paese è già qualcosa di grande....perlomeno c'è qualcuno che nonostante le ben note difficoltà non si lascia andare alla completa negatività. Quando tutto va più male che bene bisogna impegnarsi fino alla fine per non abbattersi e riuscire inoltre, a trovare un qualcosa che tenga vivi noi e gli altri. Quindi io ti dico: brava, continua così :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore Rose Mel, le tue parole mi fanno bene e mi danno voglia di continuare su queata strada, lottando contro la negatività :-)

      Elimina
  5. Grazie per questo post...Mi trovo in un momento in cui sono piuttosto scarica...mi hai aiutato a ricordare che a volte basta poco poco, un piccolo gesto e già le cose prendono una piega diversa...Buona giornata e buon week end!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io nelle scorse settimane complice anche l'influenza mi sono sentita piuttosto "a terra", ma quando riesco a fare qualcosa di bello, anche piccolo, tutto riprende a girare nel verso giusto.

      Elimina
  6. Un post che è una boccata d'aria... lo sai che il tuo blog su di me ha un effetto terapeutico, proprio per le meravigliose piccole cose che ci elenchi, per i tuoi impegni. Anch'io in questa settimana annovero come piccola cosa un impegno al riciclo, noi facciamo da tempo la differenziata con impegno, ma nel nostro quartiere non ci sono bidoni perché non facilmente raggiungibile (mattonate in collina)... così ho richiesto appositamente che ci portassero dei bidoncini prelevabili con mezzi piccoli in modo da agevolare anche le persone anzione ed incentivare la bella e buona abitudine a reciclare. Incrociamo le dita :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per i tuoi complimenti :-)
      oggi abbiamo portato al riciclo carta, vetro e plastica e messo in uso il contenitore per il compost...un passo alla volta si cambia.In bocca al lupo per la vostra idea di riciclo!

      Elimina
  7. Premiarti è come ringraziarti. Perché mi ispiri e mi illumini le giornate quando pubblichi le foto delle passeggiate che fai sulla neve!!! Leggerti è un piacevole momento della giornata!
    Se ti va c'è un piccolo premio per te sul mio blog!!!
    Irene

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per il premio, ne sono contenta :-)

      Elimina
  8. Che parole meravigliose. Dovrei venire a leggerti più spesso..

    RispondiElimina
  9. mi sono sentita esattamente come te in questi mesi,ma adesso mi risveglio.
    Mi piace sempre di più leggerti. Mi mancava farlo con costanza

    A presto

    RispondiElimina
  10. dimenticavo....farò di quella frase di Madre Teresa il mio mantra, d'ora in poi.
    Grazie

    RispondiElimina

Grazie per ogni tuo commento :-)