giovedì 31 luglio 2014

Un giorno in fotografia: martedì 29 luglio

Mi sono accorta che quest'estate sto fotografando poco e che così molti momenti, sia speciali che quotidiani, stanno rimanendo senza narrazione. Mi piace invece avere traccia dei giorni, per me, per documentare, e per rileggere mesi o anni dopo questo diario e notare cosa è cambiato, cosa è rimasto uguale.
Martedì ho deciso di portarmi dietro la macchina fotografica tutto il giorno e scattare passo passo un piccolo reportage della mia vita in questo luglio autunnale e piovoso.
 
Ore 6:20 suona la sveglia, il cielo fuori dalla finestra è grigio e la luce è pallida
Colazione: adoro le madeleines, durante la nostra vacanza in Francia ne ho fatto scorta.
Ho già preparato la tovaglietta della colazione la sera prima, come faccio sempre: teiera, tazza, cucchiaino, miele, una bustina di tea...

Melira è sempre pronta a balzare sul tavolo per osservare da vicino cosa succede

Per Simone latte, cereali e il quotidiano del giorno prima da leggere

Ore 7:00 appena il tempo di rifare il letto, arieggiare la stanza e prepararmi per il lavoro

Su un ripiano della libreria gli anelli, i bracciali e gli orecchini che tolgo di sera e indosso al mattino
 
Zaino pronto, sandali e felpa: si parte!

Ore 7:15 mi avvio al lavoro. Non c'è traffico e le nubi incombono sulla città.

Ore 7.30/8:30 baby sitter: oggi giochiamo con il freesbe prima di uscire di casa per l'estate ragazzi

Ore 8:40,arrivo in ritardo alla catechesi alla Città dei ragazzi, sull'esortazione papale dell'Evangelii Gaudium

Ore 10/12: a casa dei miei genitori, do lezioni di inglese ad una ragazzina per i compiti delle vacanze

Ore 12: un giretto in cortile ad osservare la pioggia e gli abitanti delle rose

Ore 12:30 preparo il pranzo a casa dei miei genitori (zucchine alla salvia e risotto)

Ore 13:30 un caffè condiviso dopo il pasto, come sempre guardando il telegiornale

Ore 14: faccio un salto dalla mia amica che lavora in un baby parking a prendere pannolini e body che le avanzano e portarli alla mamma che sto accompagnando nel tirocinio come doula (sono nati la scorsa settimana i due gemellini!)


Ore 15: mi rimetto in strada e inizia il monsone quotidiano

Ore 15:30 aspettando in macchina che la pioggia smetta almeno un poco per scendere a fare la spesa
 
Ore 16:30 torno a casa, Simone sta impastandp il pane e Melira presiede con aria assorta

Ore 17: vado a fare una passeggiata al fiume e trovo lungo il viale le prime more selvatiche mature di quest'anno, sono dolci e succose
 
Il fiume è circondato da nubi molto poco estive, ma ha lo stesso un suo fascino...in giro non c'è anima viva e la strada è immersa nel silenzio
 
Io, oggi, sotto la pioggia
 
Ricomincia a piovere e prima di aprire di nuovo l'ombrello mi fermo a fotografare le gocce e i fiori bianchi che ornano il sentiero


Ore 18:30 sono a casa, Melira è appollaiata sul divano, in questi giorni è uno dei suoi luoghi preferiti
 
Ore 19: cena in preparazione con gli ultimi fagioli e pomodorini surgelati della scorsa estate, sarà poi tempo di mettere in sacchetto i prodotti di questa stagione per i prossimi mesi.

Ore 19:30: un po' di relax con Simone

Ore 20: buon appetito, la cena è servita (fagioli in umido con pomodori e erbe aromatiche provenzali)

Dessert: yogurt greco con pesche, cereali ai frutti rossi e miele, nella ciotola di ceramica presa a Taizè

Ore 21:dopo aver lavato i piatti e mentre Simone fa cuocere il pane, leggo qualche capitolo di Chiamate la levatrice e bevo un infuso caldo di zenzero, limone e miele: fa freddo e ho un poco di mal di gola, si sta bene in casa
 Buonanotte!
Altri giorni in fotografia
nel 2011
ottobre 2013
Vigilia di Natale 2013

3 commenti:

  1. Ciao Daniela,
    leggendo questa cronaca giornaliera e guardando le fotografie ho percepito una bella sensazione di tranquillità e pace. E tanto calore, che in verità fa tanto autunno, ma a me piace: la tisana calda, la coperta colorata, la pioggia e i nuvoloni... e intravedo nella libreria ACCABADORA della Murgia, bellissimo! Gli altri non riesco a vederli bene!
    Un abbraccio a te e uno a Simone
    Francesca
    P.S. Speriamo che stavolta prenda il commento. Questo è il secondo tentativo. Non so perchè ma il primo lo ha rigettato!!! Incrocio le dita... Via!

    RispondiElimina
  2. Un bellissimo progetto fotografico!

    RispondiElimina
  3. mi piacciono sempre tanto questi piccoli semplice diari quotidiani. mi stimoli a farne qualcuno anche io... prima o poi mi deciderò, c'è da superare un po' di timidezza iniziale :)
    grazie Daniela per quello che condividi, sempre così bello, sentito, cristallino.
    un abbraccio, buona continuazione d'estate, e a presto!

    RispondiElimina

Grazie per ogni tuo commento :-)