martedì 1 gennaio 2013

31 dicembre: in/out







Ieri mattina abbiamo fatto una passeggiata al sentiero dei ciclamini: le foglie in terra erano tutte cariche di brina, ma il sole splendeva tiepido e dorato sulla pineta, si camminava davvero bene, l'aria era quasi di primavera non essendoci neve.
Siamo passati attraverso delle borgate abbandonate,immginato come sarebbe rimetterle in sesto e ristrutturarle. 
Abbiamo intravisto il movimento di un cerbiatto tra gli alberi.
Nel vecchio forno per il pane di Camoglieres abbiamo trovato il presepio allestito da un vecchietto che ha una casa lì in montagna, presepio provvisto di muschio, lucine e casette.
Al pomeriggio, siamo invece andati solo io e Simone nella casa di sua nonna in bassa valle Grana, faceva freddissimo perchè la casa non é mai abitata: ci andavamo spesso qualche anno fa nei primi mesi in cui stavamo insieme, ma non ci eravamo più tornati recentemente.
Abbiamo accesso la stufa e abbiamo aspettato pazientemente che l'ambiente si riscaldasse un po' e che il nostro fiato smettesse di uscire in nuvolette bianche dalla bocca.
Abbiamo letto, bevuto del the speziato.
Ci siamo seduti proprio vicino alla stufa, con ancora addosso i nostri giacconi: abbiamo chiacchierato, pensato a cosa vogliamo in questo 2013.
Abbiamo immaginato i viaggi che vorremmo fare, condiviso i progetti creativi che vorremmo realizzare nei prossimi mesi.
Abbiamo disegnato, mangiato pizza e patatine fritte, bevuto del sidro.
Ci siamo messi sotto le coperte e abbiamo guardato un film.
Per tutta la notte ci siamo alzati da sotto il cumulo di piumoni e coperte di lana per aggiungere legna nella stufa e combattere il freddo.
Passare un po' di ore da soli, senza internet o altre distrazioni, in silenzio e con calma, é stato molto bello e tranquillo, ha portato una pace profonda.




Anche oggi ci siamo riposati: abbiamo cotto il pane, i biscotti allo zenzero e i gnocchetti di ricotta.
Abbiamo fatto una passeggiata pomeridiana sul viale.
Adesso metto a cuocere la vellutata di cavolfiore per la cena.
Sono vacanze molto tranquille queste,fatte di tante dormite e tante camminate in montagna, vacanze quasi strane visto la frenesia che caratterizza di solito le nostre settimane, e proprio per questo vacanze benvenute fatte di quotidianità e tempo sgombro dagli impegni impellenti.
Buon inizio anno a ciascuno di noi, che sia caratterizzato da unità e allegria nelle nostre famiglie, da sogni che si realizzano, da coraggio.
Buon inizio 2013!

12 commenti:

  1. tti ho trovata x caso e ti leggo da un po: ti sento vicina. mi sei da ispirazione... buon natale e buon no anche a te!!! elisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, mi fa piacere sapere che passi qui a leggere!

      Elimina
  2. che belle vacanze!Questo post m'ispira serenità :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono vacanze effettivamente molto serene, sono contenta di aver trasmesso questa sensazione con il mio post :-)

      Elimina
  3. che bello essere lenti.... vero? augurissimi per un 2013 profondo, intenso e meraviglioso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già normalmente le mie giornate x fortuna sono molto lente, con ampi spazi liberi, ma in questi giorni sono ancora più tranquille e si sta devvero benissimo!

      Elimina
  4. Buon Anno Nuovo Daniela, pieno di cose belle e emozionanti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sybille, auguri anche a voi :-)

      Elimina
  5. ...sei di ispirazione anche a me...adoro le tue cose semplici e genuine ... Marta

    RispondiElimina
  6. Cara Daniela... è sempre dolce leggerti!
    Vi auguro un 2013 illuminato di progetti e di altre mille attività che vi fanno bene al cuore!
    un abbraccio grande...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un abbraccio anche a voi e ancora buon 2013 :-)

      Elimina

Grazie per ogni tuo commento :-)